3. Sulla reincarnazione



Il sonno è il fratello della morte. Questa saggezza popolare esprime la stessa sostanza del sonno e della morte che corrisponde al distacco dello spirito umano dal corpo fisico. Il distacco breve si chiama il sonno ed il distacco molto più lungo si chiama la morte. Durante la cosiddetta morte lo spirito umano ritorna nel regno spirituale. Dopo un periodo variamente lungo lo spirito umano si unisce di nuovo con il corpo fisico, in pratica con l’embrione nella vagina della madre a lui scelta. Oggi questo ritorno (nella Bibbia si parla del rivolgimento) si chiama la reincarnazione. Questa espressione significa “di nuovo nella carne” cioè nel corpo fisico. L’eliminazione della reincarnazione dalla Bibbia e quindi dall’insegnamento di Gesù fu attuata dall’imperatore neobizantino Giustiniano (483-565) il quale nell’anno 553 fece pressione sui suoi vescovi affinché questi scomunicassero il famoso teologo Origene (185-254) e con lui stesso anche l’insegnamento sulla reincarnazione. Un altro grande passo avanti delle tenebre nella lotta contro la luce fu l’eliminazione dello spirito nell’anno 870 che fu motivato dalla chiesa argomentando che bastava avere una anima sola. Comunque, quando Gesù morì sulla croce, non mandò nelle mani del suo padre l’anima bensì lo spirito.

La creazione del mondo in sette giorni non sta ad indicare i nostri sette giorni della settimana bensì sette giorni cosmici. Ora viviamo il quarto giorno cosmico ed il regno umano si trova adesso nella sesta settima di questo giorno cosmico. Questa settima viene chiamata Apparizione della cultura filadelfica. “La catena delle reincarnazioni è la scala evolutiva dello sviluppo umano. L’uomo perderebbe il senso della vita se si addormentasse la sera e se si svegliasse al mattino dimenticando di quello che è successo il giorno prima e che cosa ha fatto, in tal modo la reincarnazione perderebbe il suo senso se l’uomo non avesse in sé le forze delle incorporazioni precedenti archiviate all’interno sui quali costruisce e li sviluppa per effetti del carma chiamato Provvidenza. Così rinasce o sotto gli effetti celesti buoni o sotto quelli cattivi. Dipende dall’uomo cosa fa della reincarnazione. Se supera gli effetti cattivi e moltiplica quelli buoni. L’oroscopo indica all’uomo quello che porta con sé dalla sua storia. Gli effetti celesti non significano le gravitazioni dei pianeti bensì gli effetti dello spirito e dell’anima. Servire agli altri e contribuire alla loro evoluzione è l’unico senso della vera vita spirituale dell’uomo ed il traguardo perenne del suo insegnamento” (Alma Excelsior, 1887-1956, conoscitrice della Legge morale naturale che costituisce la base ideologica per la democrazia, per la libertà e per il potere nel regno umano)


Citazioni sulla reincarnazione

1. Nudo uscii dal seno di mia madre, e nudo vi ritornerò. (Giobbe 1, 21)

2. Gesù disse: “E se lo volete accettare, egli è quell’Elia che deve venire. (Giovanni Battista). Chi ha orecchi intenda! (Matteo 11, 14.15) (Annotazione: Il profeta Elia visse sotto il regno di Achaba, 875-853 a.C.)

3. Tornino gli empi negli inferi. (Salmo 9, 18) (Annotazione: Se uno torna in un qualche luogo, non significa questo che c’era già prima?)

4. ... è certo capace di ricondurlo. (Corano, Sura 86, 8) Colui non sarebbe dunque capace di far risorgere i morti? (Sura 75, 40)

5. Ma quando colui che mi scelse fin dal seno di mia madre e mi chiamò con la sua grazia si compiacque . (Lettera ai Galati 1, 15)

6. Prima che si rompa il cordone d’argento (i.e. il nastro eterico che unisce lo spirito umano al corpo fisico del quale si dice che viene spezzato con la spada dell’angelo della morte) e ritorni la polvere alla terra, com’era prima, e lo spirito torni a Dio che lo ha dato. (Quoelet 12, 6.7)

7. Amen, vi dico che se non tornerete sulla strada giusta (i.e. non entrerete sulla strada della luce della Legge) e non diventerete (di nuovo) i bambini, non entrerete nel regno dei cieli. (Gesù, Matteo 18, 3)




JUDr. František Venzara
Nádražní 28
783 13 Štěpánov u Olomouce
Repubblica Ceca



 

<< RITORNO

 

Cтарт / Start: 1.3.2007
Oригинал / Original: www.spmz.info
SPMZ • Nádražní 28, 783 13 Štěpánov u Olomouce
Czech republic

IBAN: CZ81 0300 000 0002 5734 6517
BIC: CEKOCZPP

thank you for your support!