18. IL SEGRETO DELLA LIBERTÀ



La responsabilità condizione la libertà umana dell'uomo
La propria visione del mondo è il più alto sistema di guida dell'uomo
Il potere umano è la capacità di realizzare gli obiettivi della propria visione del mondo
L'uomo deve riempirsi di luce, e non di oscurità


1. La responsabilità condizione la libertà umana dell'uomo

La condizione principale e più importante della libertà di scelta dell'uomo consiste nella sua sana salute mentale, che a livello fisico è resa possibile dal sistema nervoso centrale. Alla sanità mentale sono legati i concetti giuridici di maggiore età e di responsabilità penale, il reato intenzionale oppure per negligenza. Ad essa è anche legata l'intelligenza umana. I difetti alla nascita di questa sanità mentale e del suo sviluppo vengono chiamati mongolismo. Il mongolismo è legato allo sviluppo spirituale e fisico. Questi disturbi non sono la manifestazione del puro caso, ma sono legati alle vite passate delle persone che con il loro modo di pensare, di sentire e di comportarsi hanno gravemente oltrepassato oppure oltrepassavano regolarmente la Legge morale naturale, inoltre solo la Legge sotto la quale da sempre è sottoposta la psiche umana, ovvero il pensiero umano (spirito) e il sentimento umano (anima). I difetti alla nascita non sono solo la giusta ricompensa per le gravi infrazioni della Legge, ma sono anche un dono della Natura con il quale sbarazzarsi del peso dei valori negativi dal proprio conto dello sviluppo. Conosciamo i difetti temporanei dell'equilibrio mentale come manifestazione di ubriachezza, oppure le droghe, eventualmente anche come conseguenza di un incidente.
L'equilibrio mentale dell'uomo è garantito dal sistema nervoso centrale al quale appartiene soprattutto il cervello dal midollo lungo circa mezzo metro. Il cervello umano viene considerato come la struttura di massa grezza più complicata del cosmo. Il cervello non è dotato della capacità di sentire il dolore. Nel cervello fisico si trovano circa 100 miliardi di neuroni che sono reciprocamente collegati e creano così dei legami che rendono possibile l'attività elettrica del cervello. Neurone è il nome della cellula nervosa. Lo spessore della corteccia grigia oscilla tra 1,5 mm fino a 3 mm e assomiglia alla superficie di una noce.
La sanità mentale umana dà all'uomo la capacità logica del pensiero di scegliere tra varie possibilità e valori che hanno un proprio ordinamento gerarchico. La conoscenza di questa gerarchia è importante per lo sviluppo sano dell'uomo nel rispetto degli obiettivi prestabiliti dalla Natura per le singole tappe di sviluppo del regno umano che esiste dal momento della creazione della nebulosa solare. Dare la precedenza ai valori più bassi rispetto a quelli oggettivamente più alti è uno degli errori più frequenti della psiche umana ed è l'ostacolo che impedisce alle persone di intraprendere la via della Legge e della luce che, essa unica, può valorizzare il grande regalo della vita e della libertà di scelta. Una persona ossessionata da sesso non si distingue nella sostanza da una persona dipendente dalle droghe. Entrambi hanno spesso di controllare la propria ragione e la propria volontà. (Napoleon Hill) La corretta scelta di una persona valorizza la sua vita sulla Terra, una scelta scorretta dell'uomo svaluta la sua vita anche se non se ne rende conto. Sulla via della Legge è necessario imparare a distinguere il bene e il male, l'amore e l'egoismo, ciò che è temporaneo da ciò che è duraturo (eterno), il reale dall'apparente (ingannevole). La libertà di scelta permette all'uomo di non lasciarsi tentare dai vantaggi temporanei e inutili per il corretto sviluppo dell'uomo. Soltanto la conoscenza della Verità sulla via della Legge, ovvero della luce, della democrazia e della vera libertà permette alle persone di evitare uno sbagliato futuro destino, le malattie, un'immunità insufficiente, l'obesità, la morte prematura, le costanti catastrofi economiche e finanziarie, il totalitarismo, le catastrofi militari e naturali.


2. La propria visione del mondo è il più alto sistema di guida dell'uomo

La propria visione del mondo viene costruita quando si diventa adulti. Il più delle volte le persone assumono i pareri dei genitori che poi possono cambiare sotto l'influenza della scuola, degli amici, delle proprie esperienze di vita e soprattutto a causa delle indoli naturali, eredità delle vite passate sulla Terra. Con visione del mondo, ovvero ideologia, possiamo intendere i pareri su cosa sia il cosmo e sul senso che ha la vita umana. Il pilastro di ogni visione del mondo è la sua etica che deve riconoscere l'esistenza di una Legge morale dalla quale deriva anche le Dieci leggi e anche tutte le regole morali umani. L'esistenza della Legge viene confermata nella Bibbia in 1 Giovanni 3, 4: "Chiunque commette il peccato trasgredisce la legge di Dio, dato che il peccato è la violazione della legge." La graduale, strisciante e insidiosa demoralizzazione di questo pilastro impedisce alle persone di accogliere la via della Legge dato che aumenta l'oscurità nell'uomo, all'inizio solo nel suo inconscio, successivamente anche nella sua parte conscia e l'uomo diventa uno strumento dell'oscurità che costringe l'uomo a servire il male e, a volte, anche ad uccidere gli altri e se stesso. L'attuale terrorismo mafioso mondiale, individualista, di gruppo e, in modo nascosto, anche a livello statale, è un esempio del fatto che la repressione esterna solo del pugno di ferra non è in grado di sostituire una prevenzione educativa verso una democrazia sana e lo sviluppo di nuovi democratici, nelle famiglie, nelle scuole e negli stati. L'ingresso duraturo sulla via della Legge non può essere imposto né per decreto né con la violenza. La violenza non contribuisce all'aumento della luce nell'uomo, mentre ciò è lo scopo principale dell'esistenza nel corpo fisico sulla Terra. L'impulso verso una corretta visione del mondo deve arrivare dalla volontà libera dell'uomo sulla base del suo sviluppo. Non è sufficiente, però, l'offerta delle informazioni corrette, questa di solito viene bloccata con successo dall'oscurità nell'uomo che può essere incrinata soltanto da qualche evento fatale. Soltanto una sana visione del mondo aiuta l'uomo a sostituire gradualmente, di propria volontà, l'oscurità nel suo cuore con la luce, ovvero con l'amore non egoistico che rende davvero la vita sensata. L'insidiosa visione dell'ideologia dello oscurità tenta le persone a sposare e rinforzare l'oscurità negli uomini con le parole: Facciamo anche il male perché ci possa essere poi soltanto il bene. I vantaggi temporanei che, sulla via dell'oscurità, vengono offerti alle persone dalla loro collaborazione con l'oscurità sono, in rapporto con le perdite future, nulli: "A cosa serve all'uomo conquistare magari tutto il mondo se danneggia la propria anima?" (Matteo 16.26) "Non è possibile conseguire obiettivi puliti con mezzi sporchi." (A. Camus)
Per molti il concetto di libertà non è chiaro. Il parere di T. G. Masaryk è molto azzeccato quando dice che "la libertà non è una cornice vuota nella quale ognuno mette quello che vuole". È là che da tempo immemorabile, per volontà del Legislatore di tutte le leggi naturali, si trova la Legge morale naturale alla quale sottostanno tutte le attività umane sulla Terra. Per questo il filosofo ceco Emanuel Rádl giustamente si chiede: "Quando torneremo a convincerci che l'ordinamento morale è il signore supremo del mondo?" La libertà vera, ovvero positiva, cerca di rispettare le regole della Legge, la libertà negativa nega le regole della Legge e le ignora, le nasconde e ne ostacola il riconoscimento. Ciò che vale per la libertà, vale anche per la democrazia, ovvero è possibile sostenere che la libertà e la democrazia hanno lo stesso significato e la stessa sostanza. Sono sinonimi. "La libertà è fine ed essenza della democrazia." (T. G. Masaryk)
Soltanto il risveglio degli spiriti umani che è la luce del Signore (Proverbi 20, 27), può liberare l'anima dell'uomo dall'oscurità e aiutarla sulla via di una vitale e positiva libertà sull'ingresso verso la via della Legge. Questo compito principale degli uomini sul pianete Terra si riflette anche nella fiaba del principe (lo spirito umano) che sconfigge il drago a sette teste, ovvero i sette ostacoli della luce che dominano l'anima umana, ovvero la principessa. Sono soprattutto la fierezza, poi l'ira - se non sai dominare l'ira, sarà lui a dominare te (Seneca), l'avarizia, l'impudicizia spesso connessa con l'abuso del sesso che può essere la causa principale del diabete. La quinta testa del drago è l'intemperanza, la sesta la menzogna e l'ipocrisia - "La Verità vive di Dio e Dio è in essa". (Alma Excelsior) "Fate la vostra parte nel lavoro per la verità." (3 J 8). La settima testa del drago è la pigrizia che dobbiamo distinguere dal necessario riposo. La nostra visione del mondo è alla base dello stile di vite.


3. Il potere umano è la capacità di realizzare gli obiettivi della propria visione del mondo

L'obiettivo principale dei nostri avi era la difesa dell'esistenza. Per fare questo avevano a disposizione la dotazione primaria delle persone di oggi - la forza muscolare e il potere. Qual è la differenza tra il potere e la forza? È grande. Le forze sono "cieche" e obbediscono a chiunque le controlli. Il potere, al contrario, è intelligente, ha una propria visione del mondo, un'esistenza condizionata al secondo sistema di segnale. Grazie a questo potere l'uomo ha già controllato anche le forze della natura (le sue fonti di energia) e, parzialmente, anche la forza del cosmo (energia nucleare). La grandezza e l'importanza della differenza tra la forza e il potere può essere semplificato da una domanda: Potevano forse le forze di tutto il cosmo dare qualcosa all'uomo che esse stesse non hanno e non conoscono, ovvero l'intelligenza e la capacità di pensare e di parlare? Possiamo rispondere correttamente pensando in modo logico. È possibile trovare la risposta giusta anche nella Bibbia: "Dio ha una forza enorme e un potere magnifico." (Isaia 40, 26) "Dio dà il potere e la forza al popolo suo." (Salmo 68, 36.) "Riconoscete il potere di Dio!" (Salma 68, 35) La libertà positiva, ovvero saggia, non cerca di sottomettere quante più persone, ma cerca di educare con qualità per migliore e rinforzare i caratteri, cioè i comportamenti delle persone. "Se comanda un saggio, rinforza la colonna vertebrale delle persone." (Lao C‘) I governanti stolti che negano l'esistenza dell'Intelligenza più Alta e più Potenze e negano la sua volontà e il potere manifestato nella Legge, alla fine cadono sempre nel totalitarismo, manifesto o nascosto. Nella vera democrazia vale l'argomento del no alle furberie e al pugno. (T. G. Masaryk) La cosa più pericolosa per un sano sviluppo della società, i suoi diritti umani e per il potere dei democratici è il connubio tra l'amoralità del crimine organizzato e l'amoralità della politica.
La situazione per cui i più saggi, che conoscono e rispettano la gerarchia dei valori, devono obbedire a persone controllate dall'oscurità che è già passata dalla loro parte inconscia al loro pensiero cosciente, viene chiamata dalla saggezza umana come il governo della capra nel giardino. Un governo di questo tipo può svalutare gradualmente tutti gli istituti democratici e trasformarli in strumenti obbedienti del totalitarismo, se questo è temporaneamente parte della giustizia fatalistica della Natura, ovvero della giustizia (della ricompensa) del Signore. Karl Friedrich von Schlegel (1767-1845) vedeva l'Europa come il campo di battaglia dello scontro storico tra il bene e il male (della luce e dell'oscurità) sul quale verrà deciso il destino dell'umanità e nel quale gioca un ruolo fondamentale la culla della cultura di Filadelfia rappresentata da Alma Excelsior (1887-1956) e la sua opera letteraria spirituale oggettiva scritta in ceco, sua lingua natale.


4. L'uomo deve riempirsi di luce, e non di oscurità

Leggiamo sulla Bibbia della sostituzione dell'oscurità con la luce. "Abbandonate i vecchi stili di vita, le vecchie abitudine che marciscono a causa delle passioni illusorie, rinnovate il pensiero spirituale, indossate una nuova umanità creata su immagine del Signore nella giustizia e nella santità della verità." (Ef 4, 22-24) "Finché dura la vita, in essa deve sempre aumentare la luce (a meno che qualcuno non diventi preda dell'ottusità) fino alla sua morte. Non essere mai apatico e ozioso. Vivere e non sapere perché vivi significa vivere come una mosca o come l'ortica." (J. A. Komenský) "La noia è attendere la morte." (Hebel Johann 1760-1826) "L'ozio eterno dovrebbe essere compreso tra le torture infernali, ma invece si è trovato per esso un posto tra le delizie del paradiso." (L. N. Tolstoj) "È necessario modernizzare il pensiero, non le armi." (J. Johanes) "Cambiate voi stessi rinnovando il proprio pensiero!" (Lettere ai romani 12, 2) Solo la libertà positiva e attiva delle persone limita l'egemonia dell'oscurità sugli uomini. "L'uomo è libero, solo quando vive nella verità." (L. N. Tolstoj) "Io (Gesù) sono la via, la verità e la vita." (Giovanni 14, 6) "Il legame con Dio dà all'uomo un potere straordinario per sconfiggere il male." (Alma Excelsior) "Le parole di saggezza danno la vita a coloro che le trovano e la salute a tutto il loro corpo." (Proverbi 4, 20.22) "In realtà Dio dà all'uomo che è buono la saggezza, il sapere e la felicità. Al contrario lascia che il peccatore si affanni a rincorrere e ad accumulare le cose." (Il profeta 2, 26) "Le persone irragionevoli arrivano alla ragione con la sfortuna." (Democrite) "Perché non volete riconoscere che l'universo è un'intelligenza cosciente dal momento in cui l'intelligenza cosciente nasce da esso? (Cicerone) "Dobbiamo prendere la strada della rinascita spirituale e morale della società. La cosa più difficile nella ricostruzione (perestrojka) è il rinnovamento del pensiero." (M. Gorbačov). Deve avere luogo un nuovo rinascimento, molto più grande di quello con il quale siamo usciti dal medioevo: un grande rinascimento durante il quale l'umanità scoprirà che l'etica è la verità più alta e lo scopo più alto, e con questo si libererà dall'immagine caduca della realtà nella quale si affanna." (Albert Schweitzer) Questo rinascimento è legato alla cultura di Filadelfia di cui si scrive in Apparizioni 3, 7-13. L'esistenza dei portatori dell'oscurità, ovvero del male è del tutto dipendente dalla volontà del Signore che ne permette l'azione temporanea nell'ambito della Legge. I governanti totalitari della storia umana, dunque, non sono stati una manifestazione casuale, e non vivevano contro la volontà del Signore, ovvero NNI. Nelle condizioni della ricostruzione della società la responsabilità, la moralità e la qualità morale delle persone sono e saranno il più importante fattore trainante della garanzia di una vita felice. (Prof. MUDr. Jana Synková, Dr.Sc.) È necessario liberarci del mancato rispetto della Legge, ma non dobbiamo liberarci dalla Legge.

11/2011

 

<< RITORNO

 

Cтарт / Start: 1.3.2007
Oригинал / Original: www.spmz.info
SPMZ • Nádražní 28, 783 13 Štěpánov u Olomouce
Czech republic

IBAN: CZ81 0300 000 0002 5734 6517
BIC: CEKOCZPP

thank you for your support!