11. Le opinioni spirituali di Alma Excelsior per la 6a Cultura filadelfica




Il mondo terrestre è una scuola dell’evoluzione umana. L’uomo non è venuto al mondo per mangiare e per godere dei piaceri sensuali, ma per evolversi spiritualmente attraverso il servizio al prossimo e a Dio. Al giorno d’oggi stiamo alla soglia della (sesta) cultura slava che da San Giovanni, l’autore dell’apocalisse, viene chiamata la cultura filadelfica. La parola „Filadelfia“ significa la fratellanza dell’umanità, ossia pan-fratellanza. L’amore spirituale che sviluppa la moralità di vera umanità, è una forza fondamentale della sesta cultura. Sappiamo che l’Amore vuol dire dare, non prendere. Il contrario dell’Amore è l’egoismo. L’egoismo è una forza che separa l’uomo dall’esistenza spirituale. Vivere le proprie emozioni è un egoismo che va coltivato e regolamentato dall’effetto dell’arte, della bellezza spirituale e della vita interiore dedicata al Pan-Amore. Gli affetti come l’Amore per Dio e Pan-Amore purificano al meglio tutto il corpo astrale. L’eccitazione animalesca scuote il corpo astrale e turba la sua luminosità aurica. L’Amore è l’essenza primordiale dell’esistenza intera. L’uomo ha dissacrato questa parola utilizzandola per indicare gli istintivi rapporti abusati dell’animalità umana. Dobbiamo voler dare, alimentare spiritualmente e supportare la vita di altre persone. L’amore non divide, ma unisce. L’amore basatosi su pan-fratellanza è la strada da intraprendere per raggiungere l’unificazione. La moralità, la perfezione spirituale, il pan-amore a da esso derivante tolleranza universale rappresentano una strada sicura che porta alla pace mondiale. Il carattere fondamentale della cultura slava è il riconoscimento del diritto di ogni individuo della propria vita spiritualmente-mentale, diritto della propria opinione filosofica o religiosa e diritto della propria autodeterminazione della nazionalità. Adesso comincia la metamorfosi interiore del materialismo e dell’egoismo dell’umanità nell’umanità in grado di condurre la vita in pan-fratellanza, in grado di provare la spiritualità. Si tratta soltanto del principio dell’impulso slavo e dovranno ancora passare dei secoli finché si svilupperà e si farà valere pienamente. La cultura slava culminerà in Russia.

Con il materialismo il corpo etereo viene aspirato da quello fisico in modo che non superi i suoi contorni. Così l’uomo perde legami con il mondo etereo e vive soltanto rinchiuso nel mondo sensuale. Diventa materialista. Le scarpe proteggono l’uomo mentre cammina. Nella stessa maniera „il saggio modo di pensare manasico“protegge l’uomo, affinché il suo comportamento non fosse in contrasto con la Legge Divina e affinché intraprendesse sempre la strada indicata dalla Legge Divina d’Amore. Le idee sono la più basilare essenza dell’esistenza e se sono in armonia con l’ordine spaziale di spirito della Saggezza, necessariamente agiranno sulla saggezza dei nostri affetti ed azioni. La logica luciferica è sofistica che con la sua apparente saggezza porta sulla strada sbagliata attribuendo a tutto un significato contrastante alla Legge Divina. L’umanità intera, senza eccezioni, è la prole di un unico Padre del Cielo. Non importa se si tratta dei cristiani oppure di coloro che professano una confessione diversa. La cosa più importante è portare nel cuore l’amore per Dio e per il prossimo. La religione è un frutto modificato della conoscenza spirituale acquisita attraverso l’Iniziazione. L’Iniziazione è intesa come l’entrata diretta nel mondo spirituale. Non vogliamo giudicare e non giudicheremo né vecchie né nuove tradizioni religiose, siccome ne occorrevano e occorrono finora tutte per lo sviluppo umano. Non è possibile disprezzarle. Cristo con il suo sacrificio al Golgota unì di nuovo il Cielo con la Terra permettendo così di ritrovare la via del ritorno nel mondo spirituale a ciascuno chi accetti il suo impulso. L’unione con Dio regala all’uomo un potere straordinario di combattere il male. In ogni vera dottrina spirituale è conservata una creativa forza spirituale con la quale Cristo insegnava agli apostoli. L’arte è un’anticamera della scienza spirituale e una porta alla conoscenza spirituale. Così come a scuola stiamo apprendendo le conoscenze scientifiche pagate con il lavoro onesto dei loro scopritori, anche in questo caso ci atteniamo alle conoscenze degli scopritori della scienza occulta che noi stessi non siamo in grado di acquisire. L’uomo che lavora nell’ambito della conoscenza spirituale sta sviluppando tre principi spirituali: l’anima razionale, l’anima affettiva e l’anima consapevole.
Queste componenti vengono sviluppate da ciascun individuo tramite l’evoluzione terrestre. Ma soltanto con l’attività spirituale diventano strumenti di sviluppo dei maggiori principi umani. La respirazione corretta è pertanto la parte più importante dell’addestramento spirituale. Ciascuno dovrebbe riflettere sul fatto se sta utilizzando valori terrestri in modo corretto, se i predetti valori servono alla coltivazione spirituale o alla decadenza. L’Astralità è fulcro per lo sviluppo dell’Amore, la mentalità è fulcro per lo sviluppo della saggezza e della virtù. L’astralità si basa sul piacere e disappunto, sulla simpatia ed antipatia. La cattiva astralità distrugge il corpo fisico mentre la buona lo rigenera. L’uomo spesso pensa di essere libero potendo godere liberamente dei piaceri della vita e avendo mezzi sufficienti per soddisfare le sue passioni e hobby. Questa cosa però non ha a che fare con la vera libertà. La vera libertà consiste soltanto nella liberta spirituale, ancorata nell’anima colma dell’ideale della Verità e della Legge divina. Soltanto nel momento in cui l’uomo vincerà l’inferiore naturalezza e si unisce a Cristo, raggiunge un’interiore libertà. La vera libertà non è generata da guerra, ma nasce dalla cognizione spirituale e da un gioioso adempimento alla Legge della Saggezza divina e dell’Amore. La guerra rappresenta il contrasto della libertà siccome asserve l’umanità intera costringendola di vivere sotto il dettato del regime di guerra. Impedisce il libero sviluppo spirituale dell’uomo e infligge la sanzione al male, all’omicidio e alla rapina e allo stesso tempo ai vizi e al male astrale. Trovare un compiacimento nel male e far male consapevolmente ai fini di danneggiare gli altri è il principio della magia nera. Non essere mai uno strumento di violenza! Non limitare la libertà altrui! Sii esempio del bene, dell’amore e della giustizia. Non ti lasciare mai prendere dalle idee di odio, invidia, ira, gelosia, sessualità, egoismo! Il suicidio è rivolta contro la Volontà divina. Al lavoro esiste la protezione contro il male intero e contro la violazione della Legge divina. La preghiera più efficiente è il lavoro spirituale! Soltanto con il lavoro spirituale possiamo valorizzare la nostra vita e non vivere solo per equilibrare il nostro karma. Cerca di essere autosufficiente, non infastidire nessuno. L’uomo dovrebbe circondarsi solamente di ciò che gli occorre davvero per poter lavorare con successo seguendo il bene altrui e per sollevare l’anima delle persone verso gli ideali. La saggezza deriva dalla conoscenza delle Leggi divine, senza di esse è impensabile. Per questo motivo dobbiamo conoscere bene le Leggi divine. Se le accettiamo con l’amore, arriveremo alla necessità di sentirle e di viverle. È indispensabile dedicare ogni giorno un attimo della vita personale alla cosa più preziosa che abbiamo, e cioè alla propria anima. Piuttosto dobbiamo rinunciare ai vari divertimenti ed emozioni, anche a quelle davvero artistiche anziché a quell’unica con la quale siamo radicati nel mondo spirituale, con cui approfondiamo la nostra personalità spirituale e miglioriamo le nostre forze interne.

La quinta Epoca Ariana (la sesta è rappresentata dall’epoca di Sette Sigilli, la settima invece dall’epoca di Sette Tromboni) è suddivisa in sette sub-epoche culturali, cosiddette culture: la cultura dell’antica India, Caldea-Persiana, Babilonese-Egiziana, Greco-Latina, Anglosassone-Germanica, Slava e cultura dei “Tiepidi”. La cultura greco-latina vede in scena i più importanti eventi mondiali con i quali l’evoluzione mondiale ritorna al mondo divino. Se non ci fosse stato il mistero di Golgota, l’uomo terrestre non avrebbe potuto trovare la strada che lo portasse da Dio e la Terra sarebbe diventata una preda degli esseri anomali. Ogni cultura ha il suo periodo di nascita, periodo di culmine, in cui il suo impulso domina tutto il mondo, per vivere poi un suo declino che mano a mano porta alla sua estinzione e caduta. Le culture rappresentano gradini della scala dell’evoluzione umana. Sono la scuola dell’umanità. L’uomo continua a ritornare al mondo, affinché possa acquisire le nuove esperienze. Il presente è il frutto del passato. Nel presente si sta preparando il futuro. La conoscenza spirituale raggiunta obbliga l’uomo al lavoro evolutivo per un ulteriore sviluppo del mondo.


Nota della redazione: “slovan” (slavo) dal punto di vista dello sviluppo spirituale non significa l’origine biologica di un uomo, ma il fatto che con il suo regolare sviluppo spirituale e morale sia diventato il portatore della Parola (slovo in ceco vuol dire parola) indipendentemente dalla sua nazionalità. 18.4.2010


 

<< RITORNO

 

Cтарт / Start: 1.3.2007
Oригинал / Original: www.spmz.info
SPMZ • Nádražní 28, 783 13 Štěpánov u Olomouce
Czech republic

IBAN: CZ81 0300 000 0002 5734 6517
BIC: CEKOCZPP

thank you for your support!